Descrizione progetto

L’arte e la scienza del linguaggio per aiutare la guarigione

1. Destinatari.

Il corso è rivolto al personale delle case da gioco ed in particolare ai croupier.

2. Premessa.

In ogni contesto lavorativo è necessario che le persone posseggano due tipologie di competenze: quelle genericamente definite “hard”, ovvero le abilità specifiche che un dipendente deve necessariamente possedere per poter svolgere adeguatamente il proprio lavoro, e quelle definite “soft” che fanno riferimento alla sfera relazionale dell’agire umano. Le competenze “soft” comprendono la capacità di comunicare efficacemente in ogni ambito relazionale (comunicazione interpersonale, di gruppo e parlare in pubblico) e di gestire efficacemente i propri stati emozionali e quelli altrui (intelligenza emotiva). Sebbene quelle “soft” siano competenze trasversali apparentemente non necessarie allo svolgimento di mansioni puramente tecniche, è facile dimostrare che esse possono rappresentare il reale volore aggiunto in qualunque attività professionale e fare la differenza sia in termini di qualità del lavoro sia in termini di rendimento quantitativo.

3. Destinatari.

L’incontro è rivolto al personale delle case da gioco ed in particolare ai croupier che oltre a dover conoscere le tecniche dei vari giochi e come gestire i tavoli, devono anche essere in grado di gestire psicologicamente i gruppi nonché i singoli clienti che frequentano le suddette sale.

4. Descrizione.

Il corso ha lo scopo di fornire strumenti e tecniche di Programmazione Neuro – Linguistica per comunicare efficacemente in ogni contesto relazionale, per superare il fattore critico degli interlocutori, per creare empatia con singole persone e gruppi di persone e per gestire psicologicamente le emozioni dei clienti che siedono ai tavoli da gioco. Qualunque, gioco, del resto coinvolge sia la mente razionale sia, e diremmo soprattutto, la parte emotiva delle persone pertanto non è raro che le varie emozioni che appartengono al genere umano si manifestino con estrema forza ed in maniera apparentemente incontrollabile proprio quando si siede al tavolo da gioco e sale la tensione emotiva. In tali circostanze è di fondamentale importanza che il personale preposto al controllo dei giocatori sia in grado di adottare il comportamento più idoneo per far fronte alle risposte emotive dei clienti. Tra le altre tecniche, il corso insegnerà come riconoscere lo stato emotivo proprio e del proprio interlocutore, come gestire gli stati d’animo propri e quelli altrui, come ricalcare e guidare le persone, come curare le relazioni al fine di fidelizzare il cliente e creare una duratura empatia.

Il corso avrà la durata di N. 12 ore che verranno suddivise in tre moduli della durata di N. 4 ore ciascuno.

1

I fondamenti della Programmazione Neuro – Linguistica
Ø SISTEMI RAPPRESENTAZIONALI
(visivo, uditivo, cenestesico)
Ø MODELLATORI DELLA REALTA’
(cancellazione, generalizzazione, deformazione)
Ø STILI COMUNICAZIONALI DELLA SATIR
(indicatorio, propiziatorio, superlogico)

Il primo modulo ha lo scopo di introdurre i corsisti al mondo della PNL e quindi di portarli a riconoscere da pochi elementi il sistema rappresentazionale primario (vista, udito, emozioni, tatto, olfatto, gusto) degli interlocutori. Individuare tale sistema è di fondamentale importanza per calibrare la comunicazione al fine di ottenere la totale fiducia dei propri clienti.
2

Elementi di comunicazione
Ø LA TECNICA DEL RICALCO E GUIDA
(Rapport, stati d’animo per la comunicazione, scarichi emozionali, piramide di Bateson)
Ø IL MISMATCHING: ROMPERE IL RAPPORT
(stressare la prova e rompere l’empatia)
Ø IL CORPO E LA VOCE: GLI STRUMENTI PIU’ POTENTI
(comunicazione verbale, non verbale e paraverbale, i feedback, la calibrazione)

Il perno della comunicazione, per la PNL, è l’empatia (rapport) tuttavia talvolta è necessario romperla volutamente per ottenere l’effetto comunicazionale desiderato. Talvolta, ad esempio, è necessario interrompere il rapport per motivare le persone e la cosa è di estrema facilità con la tecnica del MISMATCHING.
3

L’enneagramma della comunicazione
Ø LA STRUTTURA DELL’ENNEAGRAMMA
(origini del modelo, uso in terapia, le nove tipologie della personalità umana)
Ø STRESS ED ALTA PERFORMANCE
(come cambia la personalità umana in condizioni di stress o di rilassamento)
Ø VIZI E VIRTÙ DELLE NOVE PERSONALITÀ
(scoprire valori e debolezze di ciascuna tipologia al fine della costruzione di una realzione profonda con l’interlocutore)

L’enneagramma è una mappa dinamica della personalità umana che ci consente di individuare istantaneamente i volori e le credenze sui quali far leva per ottenere i comportamenti desiderati. Ha origini molto antiche e venne importata in occidente dello psichiatra cileno Claudio Naranjo (Gli Enneatipi nella Psicoterapia – Casa Editrice Astrolabio). È attualmente molto utilizzata nella psicoterapia soprattutto per la gestione psicologica dei gruppi e dei signoli individui in quanto permette di individuare con relativa facilità i punti di forza e le debolezze caratteriali di qualunque interlocutore.
N.B. al termine di ogni modulo è prevista un’esercitazione pratica che coinvolgerà tutti i partecipanti.