Basta davvero avere un atteggiamento positivo per rendere fortunate le giornate? E, ugualmente, un’attitudine negativa può attirare la sfortuna? La risposta ad entrambe le domande è la stessa: no, però il modo di porsi ha la sua importanza.

Fortuna e sfortuna: quanto incidono?Innanzitutto bisogna chiedersi: esistono davvero fortuna e sfortuna? Una risposta certa non si può dare, però possiamo affermare che gli eventi positivi e quelli negativi – che gran parte delle persone considera fortunati e sfortunati – possono incidere sulle nostre vite, ma ciò che conta di più è l’atteggiamento e la reazione di fronte a determinati eventi. Il loro impatto sulla nostra esistenza, in particolare quello negativo, può essere ridimensionato. Facciamo un esempio: una notizia positiva renderà felice per un breve lasso di tempo una persona pessimista che si lascia assalire dalla tristezza; d’altro canto, una notizia negativa scalfirà per poco tempo l’ottimismo di una persona che ha un approccio positivo alle cose.

Reagire nella maniera giusta

La nostra vita può diventare più “fortunata” soltanto se il nostro atteggiamento è positivo, ma è possibile operare questo cambiamento? E in che modo si può fare? Potremmo dire che tutto comincia dal corpo: è senz’altro difficile avere un atteggiamento positivo se il nostro corpo dice tutt’altro, ovvero se si mantiene la testa china con un’espressione incupita, gli occhi verso il basso e ci si stringe nelle spalle. Il corpo è uno po’ lo specchio del modo di porci e riflette ciò che pensiamo. Al contrario, stando con la testa alta, lo sguardo rivolto in avanti e la schiena dritta, sarà più semplice affrontare la vita in modo positivo.

Interpretare la realtà

Di pari passo con la postura va l’insieme di idee e credenze che abbiamo maturato e sviluppato nel corso degli anni. Attraverso di esse noi diamo un’interpretazione alla realtà, nella quale dunque prevalgono gli aspetti soggettivi su quelli oggettivi. L’interpretazione, insomma, spesso non corrisponde alla realtà e basta soffermarsi ad osservare da diversi punti di vista lo stesso fatto per comprenderlo; un approccio pessimista porta a vivere in modo negativo anche i fatti che non lo sono, mentre uno sguardo più positivo contribuisce a non farsi abbattere dagli eventi negativi. In conclusione, siamo noi a decidere quanto la fortuna e la sfortuna possono incidere sulle nostre vite.

Copyright Aireo srl [riproduzione vietata]